Game Boy Advance

 

game boy advance

Il Game boy Advance, conosciuto anche come GBA, è una console portatile prodotta dalla Nintendo.

Nata nel 2001 e con 81 milioni di unità vendute è una delle console portatili della Nintendo più vendute

Precisamente, venne lanciato nel marzo 2001 e presentava delle caratteristiche molto simili a quelle della Super Nintendo, testimoniato anche dal fatto che furono resi nuovamente disponibili i titoli più famosi, riadattandoli alla nuova piattaforma. Tra i più noti ricordiamo: Final Fantasy, Donkey Kong Country, Super Mario Advance, Sonic e molti altri ancora.
Negli anni ha subito diverse modifiche, al fine di ampliare e migliorare le sue caratteristiche, grazie all’invenzione di diversi accessori e periferiche sia ufficiali, prodotti dalla stessa azienda produttrice, ma anche non ufficiali.

Tra questi, ad esempio, un cavo per la modalità multi giocatore o per trasmettere i contenuti direttamente in televisione, per poter giocare da uno schermo molto più grande o anche una lampadina che illuminava i tasti, un adattatore wireless fino a dieci metri di distanza o una fotocamera.

Molte altre console, sulla spinta di questa sono state inventate per permettere di andare al passo con i tempi, migliorandone non solo l’aspetto, per alcuni versi simile a quello dei telefoni cellulari, apribili e richiudibili, ma anche per le caratteristiche interne.
Dalle recensioni presenti sul web di parecchi utenti, è possibile cogliere alcuni aspetti positivi riguardo le funzionalità e le caratteristiche di questo apparecchio. Un denominatore comune tra i vari commenti, risulta essere quella particolare sensazione che si prova tenendolo tra le mani e giocandoci, come se si fosse tornati ad essere bambini negli anni ottanta.

Un pò di storia del Game boy Advance

Il Game boy nasce in Giappone nel 1989. Riuscì a riscuotere sin da subito un enorme successo, perché rappresentava un’incredibile invenzione per quell’epoca, soprattutto per gli amanti dei giochi classici, nonostante le console portatili fossero già conosciute a partire dal 1980.

Nel 1981 arrivò in Europa, con alcuni giochi che tutti coloro che hanno vissuto quegli anni ricorderanno molto bene: Super Mario Land, Alleyway e Baseball.
I colori disponibili da poter acquistare erano il grigio ed il bianco.

Era dotato di due tasti, posizionati a destra A e B e altri due, Start e Select, in basso al centro.
Il primo gioco ad essere commercializzato fu Tetris, un grande classico, conosciuto anche nei tempi più moderni, perché è stato reso disponibile anche per altri dispositivi più avanzati. E’ basato su abilità logiche e di ragionamento.

L’obiettivo del gioco è quello di sistemare i vari pezzi colorati che cadono dall’alto in maniera corretta, incastrandoli perfettamente tra loro, senza lasciare alcun spazio vuoto. Nel corso degli anni, anche altri giochi hanno lasciato un ricordo indelebile, ma di questo ne parleremo più approfonditamente in seguito.
Successivamente, il Game boy ha subito delle modifiche e dei ritocchi, tra cui ricordiamo nel 1997 l’uscita del Game boy Pocket, la cui principale caratteristica era lo schermo più grande, ma è stato poi dimesso poco più di dieci anni dopo.

Il GBA è il successsore del Game Boy Color, ed è stata la prima console portatile a 32 bit che ha superato le caratteristiche dell’ Atari Lynx. Questo Game Boy Advance aveva si un processore a 32 bit ma era affincato ad un coprocessore Z80 che lo rendeva compatibile con i vecchi giochi per il Game boy

Fu la prima console portatile ad introdurre i Pulsanti dorsali L e R che oggi conosciamo tutti (oggi addirittura abbiamo 4 pulsanti sui nuovi controller) ma per allora era una rivoluzione.

Lo schermo del GBa era di 2,92 ” contro i 2,42″ dello schermo del Game Boy tradizionale

L’ Hardware del Game Boy Advance

Il Game boy advance possiede un hardware molto semplice, infatti è facilmente emulabile in altri dispositivi. Ciò significa, dunque, che riesce a trasmettere facilmente su altri dispositivi, per avere la possibilità di ottenere uno o più schermi integrati.
La versione italiana risulta anche compatibile con quelle straniere.

Processore: RISC 32-bit ARM (ARM7TDMI) (16MHz)
Coprocessore: Z80 8-bit CISC (8.4MHz)
RAM: 32KB WRAM, 96KB VRAM, 256KB WRAM
Schermo: TFT riflettente (40,8 x 61.2mm) da 2,92″
Colori e grafica: 512 colori massimi visualizzati contemporaneamente
Sprites: 128
Formato degli Sprites: 8×8 fino a 64×64
Colori: 32k
Risoluzione dello schermo: 240×160 pixel
Suono: Mono dagli altoparlanti (stereo dalle cuffie)
Alimentazione: 2 Batterie AA per circa 15 ore di gioco

I giochi più famosi del GBA

Come già anticipato all’inizio del articolo, sono diversi i giochi del Game Boy che hanno segnato diverse epoche e che vengono tutt’oggi menzionati.
Per avere un visione più chiara della situazione sono stati eseguiti alcuni sondaggi, tra i veri appassionati di questa nota console e sono state stimate alcune classifiche, che racchiudono i giochi più belli suddivisi per ciascuna categoria.

Tra i giochi più venduti  ci sono i Pokemon Rubino e Zaffiro, questi due giochi rappresentano l’avvio della terza generazione di questo tipo di giochi e narrano dell’avventura di un ragazzo che vuole diventare un allenatore di Pokemon

Il protagonista (uomo o donna in base alla scelta del giocatore) è il figlio del capopalestra Norman, in seguito il protagonista incontra il Professor Birch che lo aiuta a fuggire dal villaggio

Super Mario Advance 3: Yoshi’s Island, sbaraglia gli avversari della categoria Migliore Piattaforma. Non poteva essere altrimenti, dal momento che, il simpatico idraulico dal cappello rosso ed il suo draghetto verde hanno segnato un’epoca, accompagnando i pomeriggi di tanti giovani.
A seguire, troviamo The Legend of Zelda, un ambientazione fantasy, completamente diversa dalla precedente, ma altrettanto apprezzata e conosciuta, al punto che si posiziona al primo posto tra i migliori giochi d’avventura.
Tra i più famosi giochi di guida, ecco che ritorna l’allegro e colorato mondo di Super Mario con Mario Kart: Super circuit.
Un classico gioco di guerra e di strategia è Advance Wars 2, che con un grande distacco dagli altri, si afferma come vincitore.
All’interno dell’immancabile categoria degli spara tutto vince Metroid Fusion, famoso per l’atmosfera realistica che riesce a creare, a tal punto da essere considerato al contempo, uno dei migliori giochi di sempre per Game Boy Advance.
Il miglior gioco d’azione non poteva non essere rappresentato da Castlevania, una delle serie più famose degli anni Novanta.
Come miglior gioco sportivo, viene premiato Mario Golf: Advance Tour, ancora una volta lo ritroviamo vincitore a mani basse.