Game boy Color

game boy color

Il Game Boy Color è una piccola console portatile che succede alla prima versione del Game boy, ma con la differenza che possiede le immagini colorate, e possiede una porta di comunicazione ad infrarossi, nonostante supporti solamente per determinati giochi.

Rispetto al suo predecessore è molto più leggero, ma oltre a questo il consumo delle batterie è stato molto ridotto, infatti il Game Boy Color ha solamente due batterie anziché 4 del primo Game Boy, il Game boy color veniva abbreviato in gbc, e anche i giochi venivano chiamati giochi gbc

Una delle componenti di successo sono i giochi del game boy color, il colore fu un grosso salto rispetto ai normali giochi game boy

Uscito il 23 Ottobre del 1998 in Giappone e successivamente nel resto del mondo nel Mese successivo e con 49 Milioni di unità vendute il Game Boy Color è una delle console portatili più vendute al mondo

La storia del Game Boy Color

Il Game Boy Color nasce nel 1998 prima in Giappone e dopo un mese in tutto il resto del mondo, nonché il primo dispositivo portatile che possiede i colori, lo schermo apparteneva alla Sharp con delle dimensioni lievemente maggiori rispetto al Pocket, ma non retroilluminato, ciò significa che per giocarci si doveva farlo cercando delle fonti di luce.

Il suo processore era a 8 Mhz, un po’ più potente dello Z80
Originariamente venivano venduti i Game Boy con vari colori a scelta dell’acquirente e successivamente ci furono pure le edizioni limitate.
La console in questione, insieme alla vecchia versione, ha conquistato molto successo grazie alla vendita di centinaia di milioni di copie a livello globale.

Le colorazioni del Game Boy Color

La colorazione “originale” Game Boy Color è il viola traslucido, con un effetto trasparente che faceva vedere la scheda e i circuiti

Poi sono stati messi in commercio altri colori come il rosso fragola, color Uva, il verde acqua, il colore verde Kiwi e il giallo tarassaco. Tutti colori molto accesi e molto divertenti da vedere

Per questa console sono anche uscite delle edizioni speciali con colorazioni dedicate ai Pokemon per esempio, alcune di queste edizioni speciali sono uscite solo in Giappone. Ad esempio colori come il rosa pastello di Hello Kitty oppure un giallo canarino per per Pikachu e poi il colore Oro/argento per le edizioni dei Pokemon oro e Argento

 

L’Hardware del Game Boy Color

Il Game Boy Color presenta alcune caratteristiche maggiori oppure analoghi, in confronto alla vecchia versione della console portatile, per fare un esempio il game boy color richiede due batterie anzichè quattro con una ram di 32 kilo byte, mentre le cartucce dei giochi possono supportare un peso anche di circa 64 mega byte.
Il Game boy color possiede dal punto di vista sonoro quattro voci stereo, costituito da quattro generatori che possono procurare varie onde, e tiene uno speaker.
Per quanto riguardano le comunicazioni, si può dire che, analogalmente al vecchio game boy, può essere usufruito di un cavo capace di poter collegare fino a quattro game boy compresa pure la porta infrarossi.

CPU:  Z80 a 8 bit
Memoria: 32 Kbyte + 96 Kbyte VRAM (in CPU), 256 Kbyte WRAM (esterna al CPU)
Schermo: Schermo a colori Sharp LCD, dimensioni 44 x 39 mm, risoluzione 160×140, 32.768 possibili colori, 56 colori simultanei
Dimensioni (mm): Larghezza 75 mm, spessore 27 mm, altezza 133 mm
Peso: 138g
Alimentazione: 2 batterie AA
Durata Batterie: 10 ore

Le Cartucce del Game Boy Color

Le cartucce dei giochi del game boy color, hanno la classica forma delle cartucce dei primi Game Boy, l’unica differenza è che le cartucce sono trasparenti, anziché grigie come quelle del suo predecessore. Solamente le cartucce della Serie Pokemon erano di colore rosso, Giallo  e altri colori per rappresentare la saga dei Pokemon Oro e Pokemon argento

Importantissima la retrocompatibilità dei giochi, infatti i giochi del primo Game boy sono compatibili con il nuovo Game Boy color, i giochi vecchi apparivano non colorati, ma con delle scale di grigio che li rendeva più vivaci.

 

I giochi più famosi del Game Boy Color

Uno dei tanti giochi che hanno avuto modo di portare al successo di questa piccola console portatile è Pokemon, una serie di videogiochi della Nintendo, dove possedeva le serie Pokemon Verde (solamente in giappone), Pokemon Rosso e Pokemon Blu, ma il gioco di Pokemon uscito per la versione Game Boy Color è Pokemon Giallo, nonchè la versione che rispecchia la serie animata.
La serie di giochi Pokemon possiede degli obiettivi in comune, cioè quello di completare il Pokedex, un’enciclopedia dove spiega brevemente ogni dettaglio sui Pokemon, e quello di battere i capi palestra di ogni città e vincere un torneo chiamato Lega Pokemon con l’aiuto di una squadra costituita da sei Pokemon.

Il gioco dei pokemon gbc è stato davvero uno dei giochi di più successo della console
Infine, possiamo dire che successivamente al Pokemon Giallo, sono usciti per Game Boy Color anche la versione Oro, Argento e Cristallo, nonchè dei videogiochi di Pokemon che rispecchiano la seconda generazione, mostrando nuove caratteristiche rispetto alla prima generazione, tipo il giorno e la notte.

Un’altra serie di giochi famosi per Game Boy color è Super Mario Bros, un gioco che ha come scopo raggiungere il castello per salvare la Principessa Peach dal malvagio Bowser, un drago sputafuoco presente nell’ultimo livello del gioco.

Super Mario Land è un gioco assolutamente incredibile per i tempi,
Il gioco presenta vari oggetti durante l’avventura dell’idraulico Mario o Luigi, ovvero un fungo che permette di crescere, un fiore capace di potersi potenziare permettendogli di sputare palline di fuoco contro i funghi, tartarughe, pesci, molluschi ecc. e una stella che gli dona temporaneamente l’invincibilità.
Infine un giocatore, volendo, può andare dall’altra parte del livello o saltare mondi attraverso i tubi di collegamento.

Hanno venduto molto anche giochi Metroid II per gbc: Return of Samus, il Tetris e la serie Wario Land

Un gioco inspirato al mondo della fantasia e dell’avventura che ha suscitato molto successo nel mondo del game boy color è The Legend of Zelda, un gioco in un cui controlli il protagonista di nome Link e un giocatore scelto tra Dimitri, un dinosauro acquatico, un orso volante di nome Moosh ed infine un canguro chiamato Ricky.
Lo scopo del gioco in questione sarebbe salvare Din, una ballerina che venne catturata dal Generale Onox.
Questa versione del gioco ha come oggetto particolare uno scettro che permette di cambiare a proprio piacimento la stagione, mentre i poteri del gioco, col proseguo dell’avventura e attraverso determinati dungeons, si sbloccano.

Un altro gioco per Game Boy Color dello stesso genere di Super Mario è Shantae, il primo gioco di questa serie che narra le avventure di una guardiana mezzo-genio che sogna di diventare un genio per seguire le orme di sua madre.
Possiamo dire che tra i suoi amici ci sono un avicoltore di nome Sky, ovvero la migliore amica di Shantae, e nonostante sia un amico d’infanzia, possiamo dire che l’antagonista di questo gioco per Game Boy Color è Bolo.