Super Nintendo

super nintendo

Al giorno d’oggi ci sono decine e decine di appassionati dei videogiochi. Il mondo dei videogames è diventato “mainstream” alla moda ed ormai quasi chiunque possiede una console di ultima generazione in casa propria. Inoltre, negli ultimi tempi è possibile assistere ad una vera e propria “console war”, una guerra simbolica tra appassionati per decidere quale console sia migliore a livello di prestazioni e tecnicismi.

Tuttavia, c’è stato un tempo dove non si badava a tutto questo e le console non avevano il successo e la rilevanza di oggi.

Nei favolosi anni 90, a dominare la scena nel mondo dei videogiochi ci pensava il Super Nintendo Entertainment System, spesso abbreviato con il nome di SNES. Ecco tutto ciò che c’è da sapere su questo pezzo di storia.

La Console Super Nintendo

La console SNES possiede un design molto ben realizzato. Il nome è Super Nintendo Entertainment System che poi per comodità viene abbreviato in SNES

Messo in commercio dalla Nintendo, come si può intuire dal nome proprio della console, il Super Nintendo si distingue per uno stile compatto e molto bello da vedere. Fino ad allora, le console erano dei veri e propri computer (si pensi ad esempio al Commodore 64) e non c’era una distinzione tra le due tipologie di prodotti.

Il Super Nintendo inoltre possiede 2 tasti sulla parte frontale, uno d’accensione ed uno di reset, posti direttamente sotto l’entrata della cartuccia che conteneva il software di gioco. Sulla parte frontale era presente anche il nome completo della console ed il simbolo di quest’ultima. Infine, erano presenti anche due presi frontali per collegare fino a due joypad, così da poter giocare sia in single player che in multiplayer.

Un po’ di storia del SNES

Come detto in precedenza, la console fu lanciata sul mercato nel 1990. Tuttavia, la presentazione alla stampa venne effettuata nell’anno 1989. La stampa fu colpita immediatamente dalle caratteristiche della console e lo SNES si apprestava ad essere il prodotto più potente inerente al mondo dei videogiochi e prodotto dalla casa nipponica. Il successo della console fu confermato al momento del lancio, quando in Giappone debuttò sul mercato con il nome di Super Famicom.

E’ il successore del Nintendo NES chiaramente più potente, infatti la competizione con le altre case è molto accesa, il suo successo ha fatto si che vennero vendute più di 49 milioni di console

Vennero vendute in tempi record oltre 300.000 copie e tutti nella Terra del Sol Levante avevano almeno una copia del Super Nintendo. Arriva negli Stati Uniti nel 1991 con una versione leggermente differente per conquistare il pubblico americano.

La versione USA è più squadrata e possiede un design più aggressivo. La console è costretta a rincorrere il vantaggio del Sega Mega Drive, prodotto rivale uscito un anno prima. Situazione analoga si presenta anche in Europa. Nel vecchio continente comunque, arriva la versione nipponica e non quella riservata al pubblico statunitense.

Tuttavia, in Europa la console riesce a guadagnare rapidamente terreno sul mercato, grazie ad alcuni giochi abbinati alla confezione di vendita. Nel tempo, la console ha conquistato appassionati su scala mondiale, tant’è vero che alcuni custodiscono ancora lo SNES con cura maniacale e ricercano le cartucce funzionante dei migliori giochi usciti sulla console.

L’hardware della Super Nintendo

A questo punto vale la pena considerare alcuni aspetti tecnici della console. La CPU della console era formata da un micro-processore WDC 65C816. Allo stesso tempo, la GPU del sistema era composta da un Ricoh 5C77 ed un modello della stessa marca targato 5C78.

La RAM totale posseduta dalla console fa quasi simpatia al giorno d’oggi: appena 128 kB. Quello che può sembrare una briciola nel tempo presente, all’epoca era visto come una grande innovazione, un qualcosa di inimmaginabile.

Come già accennato in precedenza, il sistema video-ludico funzionava con cartucce elettroniche mentre il gamepad esterno era costituito da quattro tasti, rispettivamente B, Y, X, A ed una croce direzionale.

Il Gamepad con 4 tasti per quel periodo era davvero una rivoluzione e i giochi erano sempre più dinamici e “complessi” con combinazioni più difficili

I giochi più famosi del SNES

Alcuni videogiochi per lo SNES hanno fatto la storia di questa materia ed ancora oggi vengono considerati dei capisaldi di tale metodo di intrattenimento. Gli appassionati portano alcuni titoli usciti per la prima volta su SNES ancora nel loro cuore.

Tra questi, occorre menzionare sicuramente Super Mario World. Un gioco che all’epoca era rivoluzionario per la saga dedicata all’idraulico simpatico di origini italiane. Difatti, presentava una grossa mappa dove il giocatore poteva sforzarsi ed affrontare le diverse aree di gioco, cercando di superare gli ostacoli ed i nemici, ma anche di trovare strade alternative.

Un altro gioco molto importante risulta essere Donkey Kong Country, un platform dalla elevata difficoltà, che ha spianato la strada per quella che sarebbe diventata un’altra famosa icona della Nintendo. Da menzionare anche giochi sportivi come FIFA International Soccer o International Superstar Soccer, pionieri di quelli che sarebbero stati i giochi calcistici più famosi degli ultimi anni, vale a dire PES e FIFA.

Tra i giochi sportivi è importante menzionare anche Super Tennis, apprezzato ancora oggi per le sue dinamiche uniche e le differenze tra i vari campi da gioco.

Una versione di street Fighter sul SNES è una tra le più riuscite, riproduceva molto fedelmente la versione che veniva giocata in sala giochi, un gioco che ha sicuramente contribuito al successo di questa console, era possibile riprodurre a casa, il divertimento della sala giochi

Il miglior gioco in assoluto per SNES comunque, viene considerato The Legend of Zelda: A Link To The Past. Se oggi vanno di moda GDR Open World con grafiche eccezionali, il merito lo devono in gran parte a quest’opera, incredibile sia a livello di trama che a livello di giocabilità. Menzione speciale per giochi come Super Metroid e Final Fantasy VI, definibili a mani basse come capolavori.

Nintendo SNES Mini

Nel 2017 è stata riprodotta una versione mini di questa splendida console, chiamata Nintendo Classic Mini Super Nintendo Entertaiment System con 21 giochi tra i più famosi, preinstallati e due controller per giocare.
L’uscita in HDMI permette di giocare su televisori di ultima generazione. Purtroppo questa mini console non permetteva di giocare con le cartucce originali altrimenti sarebbe stata perfetta