Sega Game Gear

sega game gear

 

Un po’ di storia del Sega Game Gear

Sega Game Gear è una console di gioco portatile rilasciata da Sega nel 1990 in risposta alla console Game Boy di Nintendo.

È diventata la terza console portatile con grafica a colori, dopo Atari Lynx e TurboExpress.

Al tempo si trattò di una console portatile all’avanguardia tecnologica, tanto che non furono poche le persone ad aver preso in considerazione il possibile acquisto della prima console portatile della Sega. I lavori sulla console iniziarono nel 1989 con il titolo provvisorio Project Mercury, secondo la tradizione dell’epoca di Sega di utilizzare i nomi dei pianeti come nomi di lavoro dei progetti.

Il Progetto Mercurio ebbe un grande successo non solo tra i giocatori, ma anche tra gli addetti ai lavori e rappresentò un gran successo sotto tutti i punti di vista, anche se le sue caratteristiche non erano propriamente ottimali. La console è stata messa in vendita per la prima volta il 6 ottobre 1990 in Giappone.

Negli Stati Uniti, in Europa e in Brasile, la console divenne disponibile nel 1991 e in Australia nel 1992. In Est Europa, la sua uscita sugli scaffali dei negozi venne ritardata fino al 1996, quando sul mercato comparvero moltissime altre console, alcune con delle caratteristiche di molto migliori.

Per questo non ebbe molto successo nell’Est Europeo. Con il Progetto Mercurio Sega ha deciso di creare un sistema di gioco tascabile a 8 bit che avrebbe superato significativamente Game Boy in qualsiasi modo. Poiché la console Sega precedente, il Master System, era superiore nelle specifiche tecniche alle console Nintendo a 8 bit, si decise di utilizzare l’hardware basato su Master Gear in Game Gear.

E sebbene questa console non fosse così popolare come Game boy, essa mantenne saldamente la sua nicchia di mercato e fu ufficialmente supportata fino al 1997 (in Giappone, le vendite cessarono nel dicembre 1996), il che indicava il grande potenziale di Game Gear.

Nel 2000, Majesco riprese la produzione del Game Gear in una custodia leggermente modificata. In totale per questa console vennero rilasciati 233 giochi negli Stati Uniti d’America e circa 196 in Europa e nel Giappone. Lo smantellamento finale di produzione della console Sega Game Gear avvenne ufficialmente nel 1997.

Caratteristiche hardware del Sega Game Gear

La CPU installata nel dispositivo era la Zilog Z80, un sistema a 8 bit che funzionava con una frequenza di 3,6 MHz, al tempo considerata punta di diamante della Sega.

Alla CPU, comunque d’avanguardia per gli anni ’90’, era collegato il chip video (GPU): era un TMS9918, anch’esso a 8 bit.

Quest’ultimo venne successivamente modificato per aumentare ulteriormente le prestazione della console, motivo per cui alcune console Sega Game Gear erano più potenti delle altre.

Tra le caratteristiche tecniche di spicco di questa console occorre anche ricordarsi di una RAM pari a 8 kB, oltre alla RAM video (16 kB). La presenza della RAM video a 16 kB rappresentava un notevole passo in avanti, anche rispetto ai concorrenti della Nintendo, in quanto offriva alla console la possibilità di far girare dei giochi leggermente più complessi e belli.

Ogni console Sega Game Gear includeva anche un display LCD a colori (un altro passo in avanti rispetto ad altri dispositivo che venivano usati all’epoca). L’unico difetto era che questo display era a matrice passiva.

Questo display permetteva comunque una risoluzione video abbastanza ottimale per quell’epoca: si parla di 160×146 pixels su uno schermo a 3,2 pollici. Il display mostrava 32 colori che l’utente stesso poteva scegliere tra gli oltre 4096 disponibili.

Non era da sottovalutare nemmeno l’aspetto audio della console Sega Game Gera. In particolare, l’audio includeva ben 3 canali tonali in aggiunta a un canale di rumore (bianco).

La cosa, pur essendo avanzata per i dispositivi dell’epoca, lasciava comunque desiderare di meglio, specialmente per ciò che veniva presentata come una console destinata a battere la concorrenza della Nintendo in tutto e per tutto.

Infine, ogni dispositivo include anche un interruttore di accensione e spegnimento, una presa per l’alimentatore da 9 o 12 Volt, uno slot per le cartucce da gioco, una porta di espansione, il dispositivo di regolazione del volume rappresentato da una comoda rotella e anche il jack per le cuffie da 3,5 pollici.

Game Gear Vs Game boy

La battaglia di vendite contro il Game Boy da parte del Sega Game Gear è stata vinta dalla console portatile della Nintendo. I motivi dell’insuccesso rispetto al competitor sono molto importanti e fondamentali. Il Game boy infatti era meno potente dal punto di vista dell’Hardware e cosa molto importante era in bianco e nero contro il Game Gear che era a colori

Purtroppo per la SEGA la potenza della sua console comportava un prezzo più alto e un consumo di batterie molto alto, negli anni 90 le pile stilo costavano molto di più e non c’erano ancora le pile ricaricabili. Anche il costo era decisamente più alto rispetto al Game Boy.

La console Portatile di casa Nintendo aveva anche un parco giochi che era davvero importante rispetto a quello del Game Gear

Se non bastassero questi 3 motivi principali, c’era anche il problema che molti dispositivi Game Gear avevano problemi con i condensatori interni e per cui c’erano molti problemi al sonoro e allo schermo

I giochi di maggior successo del Sega Game Gear

Durante la sua “breve” vita, la compagnia produsse per la console Sega Game Gear molti giochi che ebbero un successo pressoché planetario. Tra gli tanti occorre ricordare Sonic the Hedgehog, un titolo che innamorò moltissimi appassionati di videogame in tutto il pianeta diventando un gioco cult.

Fu la piattaforma di lancio di Sonic come lo conosciamo oggi: a distanza di numerosi anni, Sonic è stato un personaggio reinterpretato in numerosi altri modi.

A questo si aggiunge anche un altro titolo destinato presto a diventare famoso: The GG Shinobi. Di genere picchiaduro, esso rappresentò uno die primi giochi di questa tipologia ad avere un grandissimo successo. Da non dimenticarsi anche di Space Harrier, un altro dei giochi best seller creati per la console Sega Game Gear.

Il miglior gioco per questa console, però, è ancor oggi considerato il capolavoro chiamato Land Of Illusion: proprio questo titolo viene considerato il migliore in assoluto, sia dai semplici giocatori che dai professionisti di Games Radar +.