Ghostbusters

ghostbusters

Era il 1984 quando nelle sale cinematografiche avvenne il debutto della pellicola Ghostbusters, che oggi rappresenta una vera e propria perla della storia del cinema mondiale.

Il film dei Ghostbusters gli acchiappafantasmi

I protagonisti sono inizialmente 3: il dott Peter Venkman (Bill Murray), il dott Raymond “Ray” Stantz (interpretato da Dan Aykroyd che è anche uno degli sceneggiatori) ed il dott Egon Spengler (Harold Ramis)

Peter, Ray ed Egon sono tre ricercatori che, con una spiccata passione per il paranormale, spesso vengono derisi dai loro colleghi, soprattutto in quanto le loro ricerche non portano ad alcun frutto concreto.
Il trio non si demoralizza ma prosegue le loro ricerche, riuscendo a scoprire la reale esistenza di forze paranormali che invadono il mondo e che devono essere fermate prima che queste possano creare diversi danni alle persone.
Il terzetto, dopo aver ottenuto i soldi per acquistare una vecchia caserma dei pompieri, decide di avviare la propria attività di Acchiappafantasmi, ricevendo la prima telefonata dal proprietario di un hotel di lusso che sostiene che il suo possedimento è infestato dagli spettri.

Dopo averne catturato alcuni, con qualche difficoltà di troppo, il trio assume Winston per potenziare la propria squadra e grazie al lavoro di Egon le apparecchiature per la cattura dei fantasmi diviene maggiormente precisa.

Quando la divintà sumera Gozer e sta per reincarnarsi per tornare sulla terra i suoi due adoratori Zuul il Guardia di Porta e Vinz Clortho il Mastro di Chiavi si impossessano del corpo di Dana (interpretata dalla bravissima Sigourney Weaver) e il suo vicino di casa
Dopo varie vicissitudini con la polizia (perchè il deposito di stoccaggio dei fantasmi non era a norma) e dopo aver combattuto con gli zaini protonici
Gozer da la possibilità ai 4 ghostbusters di scegliere il la forma fisica sulla terra della calamità che distruggerà la terra
Uno degli acchiappafantasmi, Ray per l’esattezza, pensa alla mascotte dei suoi Marshmallow ed è così che Gozer lo trasforma Stay Puft Marshmallow Man
I quattro Ghostbusters incrociano i loro flussi protonici e sciolgono il pupazzo e salvano New York e diventano eroi della città di New York
Ma non tutti sono felici del successo dei quattro acchiappa fantasmi, che dovranno vedersela sia con un’entità antica proveniente direttamente dall’antico Egitto e pronta a devastare l’intera città di New York, ma anche dal funzionario del Dipartimento dell’Ambiente Walter Peck, che reputa gli acchiappafantasmi dei ciarlatani e dannosi per l’intera comunità.

Il cast dei Ghostbusters

Inizialmente il cast era composto da un quartetto di attori totalmente differente rispetto quello finale che divenne famoso proprio grazie a questa pellicola.
Il ruolo di Peter doveva essere assunto da John Belushi, fratello del noto Jim e componente dei Blues Brothers, Eddie Murphy avrebbe dovuto ricoprire il ruolo del componente degli acchiappafantasmi di colore Winston mentre Egon avrebbe dovuto essere Egon.

Ma le cose non andarono come previsto: Belushi perse la vita a causa di un’overdose di droga che per tutta la sua carriera lo accompagno, mentre Eddie Murphy aveva già stretto un accordo per recitare come protagonista nella pellicola Beverly Hills Cop, con Candy che invece rifiutò l’offerta in quanto non interessato a tale pellicola.
Questo non fece altro che creare confusione nel regista Ivan Reitman, che si ritrovò a dover fare nuovi provini e cercare un protagonista che potesse essere in grado di reggere la scena e intrattenere il pubblico.

Steve Guttenberg venne contattato dal regista per la parte di Peter, ma l’attore dovette rinunciare a quel ruolo in quanto decise di prendere parte alla fortunata saga di Scuola di Polizia, ricoprendo il ruolo del poliziotto protagonista Mahoney.

Tutte queste situazioni fecero in modo che il regista arrivò alla scelta dei quattro attori della pellicola ufficiali, che riuscirono a offrire un’ottima prestazione rendendo il film un vero e proprio cult negli anni 90, divenendo una delle pellicole di fantascienza maggiormente viste e apprezzate in termini di critica e responso da parte del pubblico.

Lo Slimer

Particolare menzione per un protagonista del film realizzato interamente con computer grafica, rappresentando uno dei grossi passi in avanti per quanto riguarda la tecnologia cinematografica del periodo.
Stiamo parlando di Slimer, lo spettro verde e goloso che all’inizio della pellicola darà del filo da torcere ai vari protagonisti, rivelandosi poi un potente alleato nonché mascotte del gruppo.
In un primo momento si pensò che questa figura particolare dovesse apparire solo nel primo film, sacrificandosi per sconfiggere il mostro finale.
Ma notando in fase di montaggio come il fantasma verde riusciva ad aggiungere quella comicità ulteriore alla pellicola, ma anche avendo voglia di dimostrare come le nuove tecnologie potessero rendere una pellicola maggiormente piacevole da vedere, il regista decise di lasciare in vita il simpatico spettro, cambiando il finale e facendo in modo che Slimer divenisse anch’egli sinonimo di acchiappa fantasmi.

La colonna sonora dei Ghostbusters

A dare ulteriore successo a questa pellicola di metà degli anni Ottanta fu sicuramente la colonna sonora e in particolare il singolo di Ray Parker Jr, ovvero Ghostbusers.
La canzone divenne un grande successo al punto tale che questa non solo divenne uno dei brani maggiormente ascoltati da parte delle persone, ma anche la sigla ufficiale delle diverse serie animate.
Inoltre, visto l’enorme successo della canzone di Ray, venne girata una clip video che vede protagonisti anche gli attori della pellicola.

Tra gli altri brani maggiormente noti vi sono quelli realizzati dal compositore Elmer Bernstein, che incise due tracce musicali per la pellicola, seppur queste non riuscirono mai a ottenere il grande responso che la canzone della pellicola conseguì.

Nel 2016 è stato realizzato un remake moderno della pellicola Ghostbusters, con un cast tutto al femminile, il quale venne stroncato totalmente dalla critica poiché la trama e la recitazione non si avvicinarono minimamente a quella del cast originale.
Proprio in base a questo fallimento, così come venne definito, Raymond Stantz ha rivelato che in cantiere vi è la lavorazione della terza pellicola della serie, che vedrà protagonisti i vecchi acchiappa fantasmi alle prese con una nuova squadra di giovani da addestrare.

Il successo del Film Ghostbusters

Nel 1984 il film degli acchiappafantasmi fu il più grande successo di quell’anno con un incasso stellare per qui tempi di 300 milioni di dollari, ma non solo successo al botteghino questo film fu un successo anche perché ci fu una vendita massiva di merchandising e furono create due serie

Il successo fu reso così grande anche grazie ad un logo che ancora oggi è attuale, che fu addirittura usato per la promozione del film, infatti a New York prima che uscisse il film fu attaccato l’adesivo con il logo sulle macchine con un numero da chiamare e con lo slogan del film “Who you gonna call”